Il Rosafante Sulla Luna


CoolShades : B-Side in Comics… this is Samurai Champloo
aprile 16, 2008, 11:24 pm
Filed under: Uncategorized | Tag: , , , , , , , ,

Salve a tutti cari amici del Rosafante, nuovo post quest’oggi dedicato ad un comic molto interessante, che oserei quasi definire B-Side per lo stile originale e la scarsa diffusione in Giappone, terra natia di questo fresco manga, ed in Italia, dove purtroppo certi tipi di fumetto vengono bistrattate e passate sottobanco….

Devo ammettere che ho scoperto Samurai Champloo in modo molto casuale. Era il 2005 ed ero ancora all’università in quel di Perugia.

Devo ancora ringraziare il mio amico strambo Italo/Chileno se ancora oggi sono un fan patito di questo a mio avviso magnifico anime.

 Cos’ è ?

Samurai Champloo è un’anime nato dal creativo Tokyoita Shinichiro Watanabe, autore quotatissimo per avere realizzato il famoso “Cowboy Bebop”, fortunata serie della quale abbiamo avuto modo d esplorare il mondo grazie ad Mtv, quando ancora trasmetteva la anime night e l’eccentrico professor Onitsuka si alternava ad i ragazzi di Slam Dunk ed altri personaggi fuori di testa.

Il nostro Samurai Champloo  (サムライチャンプルー, Samurai Chanpurū  in Giapponese  ) è una serie prodotta dal colosso Manglobe e divisa in 26 episodi, i quali raccontano delle mille peripezie di Jin, Mugen & Fuu, due scapestrati guerrieri ed un’avvenente cameriera che partono alla ricerca del “Samurai che profuma di Girasoli “.

La storia si svolge nel Giappone Medievale, dove tra le vie dello shogunato della vecchia Edo (il nome antico di Tokyo ) i personaggi si incontrano in modo casuale ed i due guerrieri decidono di aiutare la dolce Fuu nel realizzare l’ardua impresa di trovare quel mitico Samurai.

L’originalità di questa serie è dovuta ad una continua commistione tra diversi stili e di epoche che si inseguono parallelamente sfiorandosi e contaminandosi in divertenti scene ed animazioni dal ritmo incalzante.

 I richiami al Giappone odierno, la sub cultura hip-hop ed i valori occidentali sono costantemente enfatizzati, tanto da rendere i protagonisti simili a dei personaggi dei giorni nostri, utilizzando spettacolari tecniche di combattimento ispirate alla break-dance ed alla capoeira.

Coerografie mozzafiato , soprattutto quando l’arguta penna di Watanabe racconta i duelli all’ultimo sangue o i vari incontri che i personaggi fanno durante l’evolversi della storia.

Chi sono i personaggi?

 Una carrellata rapida sui personaggi di Samurai Champloo, tanto per farvi pregustare l’atmosfera dell’anime.

Mugen: è il guerriero con la giacca rossa. E’ un rozzo e trasandato pirata che viene da Ryukyu (antico nome di Okinawa); ha uno stile di combattimento che richiama la breakdance e che ha somiglianze con la capoeira. E’ molto arrogante e con un senso dell’umorismo scanzonato, cerca sempre di risolvere con la sua spada anche i problemi più banali e, cosa molto importante, odia Jin.

Jin : uno stoico Ronin, ovvero un samurai senza padrone, disonorato che girovaga per il Giappone cercando di fare giustizia al suo passato burrascoso. Tendenzialmente un freddo e razionale filosofo, molto acuto  e “Zen”.

Fuu : La bella e dolce Fuu è il classico angelo del focolare, una simpatica cameriera la quale è incerta sul suo futuro e recluta i due sciagurati guerrieri salvando loro la vita ed obbilgandoli a mantenere la difficile promessa di non combattere tra loro durante l’ardimentoso viaggio.

La serie venne trasmessa nel 2004-2005 in Giappone senza destare moltissimo clamore o successo, tant’è vero che gli stessi giapponesi così attenti ai manga, raramente conoscono questo che a mio avviso resta un capolavoro.

In Italia lo scorso anno Panini Comics aveva provato a pubblicar qualcosa su Samurai Champloo, con risultati pressochè mediocri.

Per gli amanti di questo genere od i curiosi , consiglio il vecchio caro Emule per far razzia della prima serie di questo anime, dato che se ne trovano diverse versioni multilingua con sottotitoli vari e doppiaggi che non rendono giustizia alla sua bellezza . Cercate la versione di Anidojo con i dialoghi in lingua giapponesse ed i sottotitoli in italiano e dato che ci siete ascoltatevi al soundtrack : devastante alchimia di suoni dub, jazz, hip hop e musica classica giapponese, un must a mio avviso…

 

Qualche link per voi :

http://www.samuraichamploo.com/ 

http://www.anidojo.byethost13.com/

 

Stay tuned!

Advertisements

Lascia un commento so far
Lascia un commento



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: